BRUNO LUZZANI

Via Matteotti, 46 - 22020 Pognana lario (CO)

Tel. 031/377703 – P.IVA 03823570134

Laboratorio c/o PUSTERLAMARMI via Canturina, 107/109 Como (CO)

Tel. +39 031 592443 – info@pusterlamarmi.it

“Vengo dal disegno per tessuti – afferma -. Il senso del panneggio e della velatura l’ho portato anche nella mia scultura, dove a poco a poco ho iniziato a confrontarmi con i materiali: prima il legno, poi il tufo e infine il marmo. Con la pietra moltrasina sempre nel cuore, però.”

11.jpg

Bruno Luzzani, nasce a Pognana Lario (Como) nel 1941, diplomato presso la scuola d’arte G. Castellini di Como. Inizia l’attività espositiva nel 1965; presentandosi al pubblico con estemporanee, collettive e personali.
Ha eseguito nel frattempo lavori per ambienti pubblici e privati.


Varie opere sono collocate presso collezioni in Francia, Svizzera, Germania, Olanda, California, Argentina, Stati Uniti, Giappone, Italia.


L’artista è inserito con brani critici e riproduzioni su edizioni d’arte di primaria importanza.


Dal 1959 fa parte del Gruppo Artistico Erbese.
Dal 1985 partecipa e organizza Simposi internazionali di scultura.

STAR SUL LAGO

L’opera vuole rimarcare l’importanza degli elementi naturali fondamentali della vita: l’acqua, l’aria e la luce.

La base è un quadrato di pietra di Moltrasio, la nostra pietra, quella del lago di Como, il materiale più utilizzato nella nostra zona.

Sulla base si appoggia un blocco di marmo che si trova presso la ditta PUSTERLAMARMI da 25 anni, eroso dall’acqua; uno delle facciate del blocco viene lasciata cos’ come l’acqualo ha scavato nei millenni, l’acqua che è fonte di vita.

Sul lato opposto è inserita una vela in acciaio, lucida, che vuole simboleggiare l’aria.

È la vela della Star, una barca così chiamata perché la randa porta un disegno di una stella. I cantieri più rinomati nel mondo sono italiani e studiano i loro prototipi sul lago di Como. Come il cantiere nautico Lillia, a Musso, che vanta 5 titoli olimpici, 29 mondiali, 41 europei e 50 nazionali, o come il Folli di Abbadia Lariana.

La vela a specchio della scultura permette all’osservatore di avere l’impressione di entrare nella stessa e di percepire il vento.

Ma anche il lago, e in particolare Laglio, ha la sua “star”, George Clooney.

Su una delle facce laterali del blocco di marmo è incisa una meridiana solare simbolo della luce. Vengono incise, oltre alle ore, ai solstizi, alcune date particolari per Laglio: il 23 aprile che è dedicato a San Giorgio, il patrono di Laglio (che è anche la data di nascita dello scultore); il 7 agosto, San Gaetano da Thiene, al quale è intitolata la chiesa parrocchiale, insieme a San Giorgio; il 24 agosto, San Bartolomeo, al quale è dedicata la chiesa di Torriggia, una delle frazioni che compongono Laglio.

La composizione richiama gli elementi fondamentali dell’ambiente lariano e in particolare della bellissima riva di Laglio.

Bruno Luzzani, 2021

ADELE 
CATTANEO

Aiutante del maestro Bruno Luzzani durante il simposio di scultura

 

Giovane studentessa del secondo anno del corso di scultura all’Accademia Belle Arti di Firenze ed ex alunna del “Liceo Artistico F. Melotti” di Cantù.